Giovedì, Luglio 18, 2019
Articoli filtrati per data: Marzo 2019

 

ENNEAGRAMMA E PERSONALITÀ. DAI MISTICI ALLA PNL.

Come sempre quando ci si inoltra in uno studio di natura antropologica si devono fare i conti con aspetti a volte contradditori connessi alle diverse visioni dell’uomo e sulle sue relazioni con il divino.
Anche in questo caso, nello studio dell’Enneagramma, è necessario ripercorrere la genesi di questo strumento di conoscenza dell’uomo e dei vari aspetti delle personalità o caratteri che lo identificano. Secondo le fonti più attendibili lo studio dell’Enneagramma si fa risalire alla dimensione mistica dell’uomo sviluppata oltre mille anni fa dai filosofi persiani che avevano intuito attraverso lo studio del pensiero islamico la natura più profonda, e più vera, dell’uomo. Senza entrare nel merito storico, non è questa la sede, si ritiene che nella corrente mistica del Sufismo sia nata questa stupenda esperienza nella conoscenza delle diverse personalità degli uomini e la correlata necessità di studiarne la classificazione in tipi strutturalmente diversi, con lo scopo di poter guidare le persone in un cammino di autoconoscenza per facilitare l’incontro con la dimensione divina dell’uomo. Il sufismo come corrente filosofica originata dentro all’Islam aveva anche questo scopo.
La sua applicazione alla psicologia risale a metà del secolo scorso, grazie al lavoro di Oscar Ichazo(discepolo di Georges Gurdjieff e "maestro sufi di quarta via") e Claudio Naranjo.
Sempre dopo la metà del secolo scorso a seguito della scoperta delle leggi che governano i modelli comunicativi con la PNL (Programmazione Neurolinguistica), si sono ripresi gli studi su questo strumento fondamentale per la conoscenza dell’uomo, e a queste scoperte hanno grandemente contribuito, e continuano, le neuroscienze con l’eredità della fisica quantistica applicata alle discipline medico-biologiche-genetiche.

 

  ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 0

 ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 1

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 3

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 4

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 5

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 6

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 7

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 8

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 9

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 10

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 11

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 12

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 13

 

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 14

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 15

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 16

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 17

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 18

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 19

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 20

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 21

CARATTERISTICHE PECULIARI DEI VARI ENNEATIPI

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 22

 ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 23

COME SI COMPORTANO I VARI ENNEATIPI IN SITUAZIONI DI STRESS O DI COMFORT

 ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 24

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 25

 SCHEMI RIASSUNTIVI DELLE CARATTERISTICHE PECULIARI DI COMUNICAZIONE DEI VARI ENNEATIPI.

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 26

ENNEAGRAMMA di Giovanni Trabuio 27

Nel grande gioco della comunicazione la PNL si inserisce con forza, come il tentativo di rendere le persone felici.

Si inizia così nel 1975 con il libro "LA STRUTTURA DELLA MAGIA" di Richard Bandler e John Grinder (edito in Italia da Astrolabio nel 1981).

Analizzare le strategie degli analisti di successo significava questo:"replicare uno standard per aiutare le persone a cambiare". Il cambiamento è possibile da adesso. Ecco perché l'Enneagramma, pur con tutti i suoi limiti, , ci insegna sempre qualcosa sull'Umanità, sul modo con il quale le persone ragionano e reagiscono. E' un modo per entrare nelle mappe mentali dei nostri interlocutori, ci aiuta nella gestione dei conflitti e anche nel miglioramento personale.

In fin dei conti è un modo per fare coaching a sé stessi e agli altri. E' un modo per voler bene all'Umanità e a noi stessi. Oltre la schematizzazione ci sono le persone, ci sono quelli che pensano di avere caratteristiche di ogni enneatipo, ci sono quelli a cui va tutto stretto, ci sono quelli che la prendono troppo sul personale.

Alla fine è come un gioco, il gioco della comunicazione, a cui tutti possono partecipare, imparando sempre qualcosa su noi stessi e sugli altri.

 

 

 

 

Martedì, 05 Marzo 2019 15:43

COME COMUNICHIAMO? IMPARIAMO A CONOSCERCI

PREMESSA.

Dopo le straordinarie scoperte fatte attorno agli anni '70 del secolo scorso dagli studiosi di comunicazione e che hanno posto le basi scientifiche della Programmazione Neurolinguistica (PNL), c'è stato tutto un fiorire di attività connesse a quelle intuizioni che continuano anche oggi con lo scopo di rendere sempre più facile e efficace il mettersi in relazione con gli altri. In particolare risulta di grande interesse comprendere quali sono i canali sensoriali che ciascuno di noi privilegia rispetto agli altri. Premesso che per semplicità vengono definiti solo 3 di questi canali: AUDITIVO, VISIVO, CENESTESICO, nel questionario riportato vengono riportate le risposte che per ciascuno di noi caratterizzano il nostro modo di mappare il mondo che ci circonda.

Per ulteriori informazioni rimando alle diapositive su questa cartella della conferenza: SEMINARIO SULLA PROGRAMMAZIONE NEUROLINGUISTICA.

 

TEST  ''COME PROCESSIAMO IL MONDO?''

Segnate la vostra risposta a queste domande


1) Che cosa vi piace di più?
a) ascoltare musica

b) guardare un film

c) andare a ballare

2) Quale tipo di programma televisivo preferite?
a) documentari

b) show, cabaret, comicità

c) notiziari

3) Parlando con un'altra persona.
a) la ascoltate con attenzione

b) la osservate

c) cercate di toccarla

4) Che cosa preferireste comprare?
a) una Jacuzzi

b) uno stereo

c) un televisore

5) Il sabato sera...
a) rimanete a casa

b) andate ad un concerto

c) andate al cinema

6) In che tipo dì esame ve la cavate meglio?
a) orale

b) scritto

c) orale e scritto assieme

7) Come vi orientate più facilmente?
a) usando una cartina

b) chiedendo informazioni

c) attraverso l'intuizione

8) Se andate in un posto solo per riposarci, preferite
a) pensare

b) passeggiare

c) riposare e basta

9) Che cosa vi lusinga di più?
a) che apprezzino il vostro aspetto

b) che vi tocchino

c) che apprezzino la vostra voce

10) Che ambiente vi attira di più?
a) un posto dal clima perfetto

b) un posto in cui si senta il rumore del mare

c) un posto con una vista splendida

 11) In che modo imparate più facilmente?

a) ripetendo ad alta voce

b) scrivendo i vari punti

c) associando l’argomento a qualcosa di divertente

12) A che cosa preferite partecipare?

a) ad un incontro sociale

b) ad una mostra di pittura

c) ad una conferenza

13) Su che cosa basate la vostra opinione su di un’altra persona?

a) sulla sincerità del tono di voce 

b) sul modo in cui vi stringe la mano

c) sul suo aspetto

14) Come vi considerate?

a) sportivi

b) intellettuali

c) sociali

15) Che tipo di film preferite?

a) i grandi classici

b) un film d’azione

c) un film d’amore

16) In che modo preferite rimanere in contatto con una persona?

a) per lettera o posta elettronica

b) prendendo insieme un caffè

c) per telefono

17) Con che affermazione vi identificate di più?

a) mi piace un’automobile di cui mi trovo bene alla guida

b) sento tutti i minimi rumori che fa la mia auto

c) la mia auto deve essere sempre pulitissima dentro e fuori

18) Come preferite passare il tempo col vostro partner?

a) conversando

b) accarezzandovi

c) guardando qualcosa insieme

19) Se non trovate le chiavi nella borsa, che cosa fate?

a) le cercate guardando dentro alla borsa

b) scuotete la borsa per sentire il suono

c) le cercate al tatto

20) Se dovete ricordare una cosa, lo fate …..

a) associandola a un’immagine

b) associandola a un’emozione

c) associandola a un suono

21) Se aveste il denaro necessario...
a) comprereste una casa che vi piace

b) viaggereste per vedere il mondo

c) acquistereste una casa discografica

22) Con che affermazione vi identificate di più?
a) riconosco le persone dalla voce

b) non riesco a ricordare i volti delle persone

c) riesco a ricordare la faccia, ma non il nome

23) Che cosa portereste con voi in un'isola deserta?
a) buoni libri

b) una radio a pile

c) cibo in scatola e dolciumi

24) Che cosa vi piace di più?
a) suonare uno strumento

b) scattare foto

c) attività manuali

25) Come vi vestite?
a) in modo impeccabile

b) in modo informale

c) in modo molto informale

26) Accendete un fuoco di notte. Vi piace soprattutto
a) il calore della fiamma e il cibo arrostito

b) il rumore della legna che arde

c) contemplare le fiamme e le stelle

27) In che modo capite meglio una cosa?
a) se ve la spiegano verbalmente

b) se vengono utilizzati dei mezzi visivi

c) se si impara attraverso un'attività pratica

28) Siete soprattutto...
a) molto intuitivi

b) buoni conversatori

c) buoni osservatori

29) Che cosa vi piace di più al mattino?
a) l'emozione di vivere un altro giorno

b) i colori del cielo

c) il canto degli uccelli

30) Se poteste scegliere, vorreste essere
a) un famoso medico

b) un famoso musicista

c) un famoso pittore

31) Scegliendo un vestito, la cosa più importante è
a) che si adatti a quello che farete

b) il colore

c) che sia comodo

32) Che cosa vi piace di più in una casa?
a) il silenzio

b) le comodità

c) l'ordine e la pulizia

33) Che cos'è più sexy?
a) la luce bassa
b) un profumo
c) una certa musica

34) Dove preferireste andare?
a) ad un concerto di musica classica

b) ad uno spettacolo dì magia

c) ad una fiera gastronomica

35) Che cosa vi attira di più in una persona?
a) il modo di fare

b) l'aspetto fisico

c) la conversazione

36) Facendo shopping, passate più tempo in
a) un supermercato

b) una profumeria

c) un negozio di dischi o una libreria

37) Come vorreste una serata romantica?
a) alla luce di una candela

b) conversando e ascoltando musica romantica

c) andando a cena nel vostro ristorante preferito

38) Viaggiare vi piace soprattutto per...
a) sperimentare tipi diversi di cucina

b) vedere posti nuovi

c) conoscere altri usi e modi di vita

39) In città, che cosa vi manca di più della campagna?
a) l'aria pulita e rinvigorente

b) il paesaggio

c) la tranquillità

40) Se vi venisse offerto, che lavoro accettereste?
a) direttore di un programma radiofonico

b) direttore di un club sportivo

c) direttore di una rivista

 

test PNL RISULTATI Ripristinato 1jpeg

Ora, una volta terminato il lavoro di classificazione delle risposte e riportato il loro numero, sull'ultima riga del TOTALE ognuno di noi può facilmente inquadrare il proprio profilo comunicativo, ovvero quale canale sensoriale prevale sugli altri due, e sulla base del risultato procedere ad altre autodiagnosi quale l'ENNEAGRAMMA.

Ovviamente questo test può essere somministrato a chi desidera comprendersi meglio e a valorizzare così questa consapevolezza per migliorare la propria efficacia comunicativa.

La persona evoluta nella conoscenza della PNL, dopo aver utilmente imparato quanto esposto nel seminario sulla PNL (in questa cartella) può facilmente classificare le persone secondo i loro canali sensoriali dominanti e così comunicare in modo assolutamente efficace utilizzando i predicati verbali coerenti.